Linux Fedora e mouse Bluetooth

Un amico mi ha regalato per Natale un mouse Bluetooth.
Ecco come collegarlo usando Linux Fedora.

Come prima operazione controlliamo che siano attivi i servizi:

  • bluetooth
  • hidd

andando nel menù Sistema, Amministrazione, Impostazioni server, Services.

Accendiamo il mouse, ed in un terminale dove siamo autenticati come root lanciamo il comando:


# hcitool scan

Entro venti secondi il comando dovrebbe ritornare tutti i dispositivi che trova con l’indirizzo Bluetooth associato, del tutto analogo ad un MAC address di una scheda ethernet. Se non vediamo elencato il mouse ripetiamo il comando, premendo però prima il pulsantino di reset che di solito si trova sotto il mouse.

Questa operazione ci serve per controllare che il mouse sia “visibile” via Bluetooth.
Sempre dallo stesso terminale dove siamo root, possiamo ora dare il comando:


# hidd --search

Entro venti secondi dovremmo ricevere un messaggio “Connecting to device …” seguito dall’indirizzo Bluetooth del mouse.
Muovendo il mouse dovremmo ora vedere il cursore sullo schermo seguire i nostri spostamenti.

E’ tutto. Ora ad ogni avvio del computer, appena parte il servizio hidd se il mouse è acceso ed entro il raggio di comunicazione viene automaticamente connesso e attivato.

Aggiornamento del 3 ottobre 2007
Il tutto funziona senza problemi anche sulle ultime versioni di Fedora.

3 pensieri su “Linux Fedora e mouse Bluetooth

  1. ottorino

    Ciao Mario,
    son sempre Ottorino, che via via miglioro la mia conoscenza di Linux.
    Ora mi sento davvero “libero”, una bella sensazione.

    Ti scrivo per sapere se c’e un sistema di far caricare il mouse bluetooth sempre all’avvio. Mi sto impigrendo……………

  2. Mario Pascucci Autore articolo

    @Ottorino
    Ciao, è sempre un piacere leggerti :-)
    Se hai attivi i servizi bluetooth dovrebbe funzionare automaticamente a partire dal momento in cui fai la prima “associazione”.
    Se non va, usa l’iconcina bluetooth che hai sulla barra del desktop, clic col tasto destro, e sia tramite le preferenze che tramite “esplora dispositivo” puoi vedere il mouse e procedere all’associazione permanente (la modalità “trusted”). Una volta fatta da lì ti rimane associato appena apri il desktop.
    Mi è capitato un caso in cui non partiva mai il servizio bluetooth all’avvio, ed esaminando i file di avvio in /etc/rc5.d, il link di avvio per il bluetooth era con il nome:
    S-1bluetooth
    invece di:
    S50bluetooth
    Dato che il servizio necessita di altri servizi che devono partire prima (messagebus e haldaemon) con S-1 partiva per primo, non trovava gli altri servizi e terminava. Avviandolo a mano andava. E’ bastato rinominare S-1bluetooth in S50bluetooth per risolvere una volta per tutte. Controlla di non essere in questa situazione.

  3. Pingback: Cosa c’è di buono « Il non-blog di Mario Pascucci

I commenti sono chiusi.